I'm looking for black holes.
Federica.
Sulla carta ha ventun anni.
Una combinazione di imperfezioni.
Completamente priva di autostima.
Ha perso il conto di quante serie tv segue.
Co-pres dell'amatissimo Club I.C.T.U.S.


Doctor Who ♥

Mumford&Sons + ImagineDragons

Amore per l'arte.

"Time to escape."
Non ho mai avuto così tanto bisogno di scappare.

Ho provato a fuggire da tutto quello che ho dentro in vari modi: con l’alcool, con le sigarette, con la musica, con i libri, con le serie tv, andando in piscina, andando a ballare e in tanti altri modi che, ora come ora, non mi vengono in mente.
Tutto inutile.
Pensavo di essere in remissione, pensavo che forse stavo iniziando a stare un pochino meglio.
È bastato un secondo per distruggere quel poco che avevo ricostruito con così tanta fatica, è bastato uno sguardo, il suo sguardo.
Immobile, mi sono bloccata, nessun pensiero in testa, era come essere nell’occhio del ciclone: sul momento nessun danno, poco dopo la distruzione, mentre il giorno dopo si inizia a pensare a ricostruire. Ecco, ora io devo ricostruire, ma non qua, qua non c’è più spazio per niente, qua è pieno di cose importanti che sono state fatte a pezzi e, purtroppo, una bottiglia di vino non riuscirà a sistemare tutto quanto.
Portatemi via, per favore.

Non riesco a trovare la forza per affrontare queste giornate vuote, resto in silenzio al buio sdraiata a letto, non faccio nient’altro, ma sono comunque stanca.
Mi sento gli occhi vuoti, mi sento tutta vuota, sono cambiate troppe cose e troppo in fretta. I pensieri non mi lasciano in pace e la testa mi pulsa come se ci fossero troppe cose rinchiuse lì dentro. Il vuoto che sentivo sotto i piedi è diventato reale, non ho appigli e non so che altro fare se non cadere.

normanora:

Cene importanti, con persone importanti.

normanora:

Cene importanti, con persone importanti.

Ho dei ricordi sfocati, ma stanotte penso di aver sognato Schweinsteiger che mi faceva le coccoline. Coccoline che si sono trasformate in grattini e grattini che si sono trasformati in altro che non si può dire perchè no e perchè io sono una persona a modino che si imbarazza. Vi basti sapere che è raro che mi svegli così rilassata il lunedì mattina, soprattutto a due giorni da un esame.

Dopo un mesetto di faide famigliari sul fatto che Schweinsteiger sia uno GNOCCO PAUROSO finalmente ho trovato qualcuno della mia famiglia che non mi insulta e che mi appoggia: la zia pazza. 
Poi quando l’ho visto con lo zigomo sanguinante il mio spirito da infermiera ha preso possesso di me e ho iniziato a parlare di medicazioni (e a piangere un po’)

»